[postazione makeup] Yamamay Beauty { preview }

1 comment
Come avevo anticipato su Facebook, due giorni fa mi sono imbattuta, del tutto casualmente, in un  beauty-shop del quale non conoscevo l'esistenza: mi riferisco a Yamamay Beauty. Su FB l'avevo definito "nuovo", dal momento che per me si tratta appunto di una novità assoluta ma, navigando su internet, ho scoperto che si tratta di un franchising nato già nel 2009, come corollario della nota catena di lingerie ormai presente in tutte le città italiane. Per mettere le cose in chiaro sin da subito, non ho mai amato Yamamay in qualità di negozio di intimo, costumi, pigiami e via dicendo: troppo lezioso per i miei gusti, decisamente kitsch in alcune creazioni e, in generale, eccessivamente appariscente nelle sue proposte. Ho sempre preferito, nel settore intimo, franchising meno pretenziosi (anche economicamente parlando) come Tezenis, o più raffinati (vedi Intimissimi).

 Fonte: Donna.Nanopress

Yamamay Beauty riproduce sicuramente alcune caratteristiche degli store da cui trae origine: vetrine e arredamenti interni in cui predomina la tonalità del fucsia, molti accessori leopardati (orrore degli orrori ...) o zebrati o muccati ... : roba che sicuramente attirerà molte amanti di programmi sul genere di Jersey Shore (cit. i classici look di Nicole Snooki Polizzi), ma che a me generalmente fanno rabbrividire. E tuttavia, se si distoglie l'attenzione sulla sezione accessori (della quale salvo però alcune creazioni di bijoutteria che non sono affatto male), la parte del negozio dedicata alla cosmetica e al make-up è carina e offre un'ampia gamma di cosmetici, modulandosi sull'esposizione di Kiko. Anche i prezzi, in questo senso, sono nella media nazionale di affiliazioni simili e, come in tutti i franchising di questo genere, sono presenti sempre numerose offerte, sopratutto per quanto riguarda i prodotti per la cura e l'igiene personale (bagnoschiuma, creme corpo e via dicendo, che però io non comprerei mai lì).

Veniamo alla qualità dei prodotti. 
Non potendo (nè volendo) acquistare l'intero negozio, mi sono orientata nella scelta di cose di cui avevo sostanzialmente bisogno o che, visto il prezzo accessibile, potevo comunque provare. Ecco cosa ho acquistato:
Perdonate la qualità dell'immagine, ma la luce era pessima ...

1. Smalt(in)o in offerta (1.99 euro). Francamente non un granchè. Mi aveva colpito per il colore (11 chic purple), che è un punto di viola prugna veramente bello (e che desideravo da parecchio tempo trovare), ma lo trovo uno smalto di difficile applicazione (va bene, io sono anche una frana però ... ) perchè troppo denso ma comunque necessitante di una seconda passata, col risultato di inspessire l'unghia e di aderire male, rovinandosi pochissimo tempo dopo l'applicazione. 

2. Pennello Fard (7.90 euro). Un pennello non male, prezzo nella media (e poi mi serviva perchè l'ultimo set che ho acquistato si è rivelato un enorme "pacco")

3. Matita occhi Khol (3,90 euro). Visto il prezzo assolutamente abbordabile ne ho prese due, che mi servivano entrambe: la 05 (una specie di verde acqua) e la 16 (bianco crema). La 05 mi piace molto, e la userò probabilmente in alternativa alla mia adoratissima Vibrant Eye Pencil della Kiko 606 Turchese Smeraldo (che compro e ricompro sempre); il bianco mi serviva da parecchio, e mi è piaciuta la tonalità crema, che ha un effetto meno abbagliante e più naturale sull'interno occhio. L'INCI ve lo tralascio (anche perchè sulle matite occhi, lo confesso, ci sto poco attenta) però vi segnalo che all'interno ci sono diversi conservanti e qualche silicone (sappiatelo!).

4. Mint Lipbalm Sheerkiss (5,90). Va bene, lo confesso, ho fatto la cavolata del secolo. Un lipbalm non mi serviva, perchè è già tanto che abbia iniziato ad usare, dopo anni e anni di trascuratezza assoluta, un burrocacao (a proposito, per ora metto lo stick labbra al Karitè dei Provenziali, che è stupendo e costa pure poco). Diciamo che sono stata attratta da due cose: si tratta di un balsamo colorato (quindi ho pensato di poter coniugare la mia incapacità a portare qualsiasi rossetto alla necessaria idratazione delle labbra) e sopratutto sapeva di menta. Appena provato a casa ho capito di aver fatto uno sbaglio: la texture è troppo cremosa e tende a fare grumi e sopratutto la menta dà alla testa (a livello olfattivo) e mi fa bruciare le labbra! ps. non è dato saperne l'INCI. Sulla confezione non c'è e sul sito non compare il prodotto stesso. Ecco gli swatches di questi ultimi 3 prodotti:

Tirando le somme, a parte il pennello, dubito che tornerò da Yamamay Beauty per acquisti. Nonostante i prezzi accessibili non ho trovato una collezione particolarmente invogliante (niente che non si sia già visto in commercio o che non si possa trovare da qualsiasi altra parte). L'unica cosa veramente carina? Il sacchettino :)

1 commento:

  1. Sarei andata a darci un'occhiata ma ovviamente nella mia città non c'è :)

    RispondiElimina

I feedback sono importanti per migliorare questo blog e io adoro leggere i vostri commenti e le vostre opinioni. Vi prego però di non fare spam lasciando i vostri link: se volete farmi conoscere il vostro spazio, potete mandarmi un messaggio privato e io correrò a leggervi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...