[postazione makeup] ... delle novità fall/winter 2017 Purobio Cosmetics { post lungherrimo }

5 comments
Dopo un lunghissimo iter che l'ha portata da Bari a Palermo per poi approdare a Roma - roba che le peripezie di Daenerys Targaryen possono solo accompagnare - una ventina di giorni fa sono riuscita finalmente a mettere le zampe sulla box contenente tutte le novità della collezione fall/winter 2017 di Purobio Cosmetics, che erano state presentate al Sana e che avevano scatenato fortissime aspettative per via della presenza, tra le news, dei rossetti liquidi. Io, che già normalmente viaggio con un normale ritardo di un paio di settimane, stavolta ci ho messo ancora più del solito a scattare le foto, editarle ma soprattutto provare tutti i prodotti per poterli descrivere come meritavano. Ora che l'hype è passato e tutte più o meno si sono già fatte un'idea della collezione, questo post risulterà dunque utile come uno spoiler due anni dopo la fine di una serie, però insomma, here i am.


Due parole due sulla nuova collezione f/w 2017 nel complesso, che è composta da 
  • 6 nuovi fondotinta compatti
  • 7 tinte labbra
  • 1 gloss labbra
  • 2 eyeliner
  • 4  ombretti shimmer
  • 1 matita kajal
Si tratta di una gamma di prodotti biologici - quindi privi di siliconi, petrolati e ingredienti sintetici dannosi - a base di pigmenti 100% naturali, che si mostra in pieno l'enorme sforzo fatto dall'azienda nel settore del makeup green. Al di là delle prestazioni, che non sempre riescono a raggiungere i risultati che si otterrebbero utilizzando referenze "tradizionali", io trovo questa volontà di proseguire e di proporre alla clientela prodotti sempre più perfomanti e un'ampia scelta a cui attingere a prezzi bassi, veramente lodevole. Grande plauso quindi per il team Purobio Cosmetics, che è sempre pronto a migliorare e a stupire.

COMPACT FOUNDATION
Le liptint Purobio hanno attirato l'attenzione delle makeup addicted, ma il vero pezzo forte della collezione, secondo me, è lui: il fondotinta compatto ( 13,90). Personalmente, me ne sono innamorata perdutamente al primo utilizzo ed esattamente come per la famosa cipria Indissoluble, diventerà un maipiùsenza. Leggerissimo sulla pelle, uniforma perfettamente l'incarnato senza appesantire, senza lasciare striature, senza sollevare pellicine: è il prodotto ideale per chi, come me, ha una pelle mista con poche imperfezioni e cerca un prodotto con coprenza media ma modulabile che la mattina non fa perdere tempo nella stesura (a me basta un kabuki, che preferisco alla spugnetta in dotazione e in due secondi ho fatto la base). Ottimo anche per le pelli grasse, perchè il suo finish matt e la presenza di mica e silica in formula aiutano a tamponare la lucidità. Personalmente, una volta steso non lo muove nulla per tutta la giornata.


Il packaging a doppio fondo è pratico e resistente e la presenza del magnete permette, una volta terminata la cialda, di acquistare il refill e posizionarlo nella scatoletta, che è anche dotata di specchietto.


La formulazione è davvero stupenda: al suo interno si trovano infatti numerosi olietti che mantengono la pelle idratata, senza seccarla, come quello di macadamia, di avocado, di karanjia e di albicocca, uniti al burro di karitè.
INCI: Mica, Zea Mays Starch, Zinc Stearate, Squalane, Silica, Magnesium Stearate, Glyceryl Caprylate, Propanediol, Tocopherol, Aqua, Vigna Aconitifolia Seed Extract, Maltodextrin, Garcinia Mangostana Peel Extract, Rhamnose, Glucose, Glucuronic Acid, Macadamia Ternifolia Seed Oil, Butyrospermum Parkii Butter, Persea Gratissima Oil, Pongamia Glabra Seed Oil, Prunus Armeniaca Kernel Oil. May Contain +/-: Ci 77891 (Titanium Dioxide), Ci 77491 (Iron Oxides), Ci 77492 (Iron Oxides), Ci 77499 (Iron Oxides), Ci 77007 (Ultramarines), Ci 77742 (Manganese Violet).
La texture è leggermente polverosa, com'è logico che sia in un prodotto di questo tipo, ma non volatile: stendendo una crema idratante come base aderisce perfettamente alla pelle, donando anche un effetto lisciante e coprendo pori e brufoletti.
Infine, le colorazioni disponibili: sono 6 a base neutra e non sono la riproposizione pedissequa di quelle del fondo liquido Sublime della stessa azienda. Su di me per esempio il n. 02 è un filino troppo scuro, mentre il n. 01 - ora che è inverno e sono bianco-neve - è perfetto e si fonde con il mio incarnato.
LIPTINT + GLOSS
Due anni di studio per realizzare il prodotto labbra più richiesto negli ultimi anni - rossetto liquido! - non sono bastati forse per sfornare le liptint biologiche perfette. Ma se è vero che non tutte le ciambelle riescono col buco, non si può certo dire che la gamma passi inosservata nè, tantomeno, che si tratti di referenze di bassa qualità: semplicemente alcune colorazioni risultano meglio riusciute di altre. Tutte le liptint ( 12,90) hanno comunque una pigmentazione pazzesca e una bellissima formulazione, sono nickel tested, vegane, si asciugano velocemente sulle labbra e hanno una durata buona (non eccellente però). Io le ho trovate anche molto confortevoli e facili da stendere, il che per me è sempre un valore aggiunto.


A proposito di stesura: l'applicatore mi piace parecchio. Ha infatti una forma ideale soprattutto per chi ha labbra sottili e tende spesso a sbordare, con punta arrotondata e flessibile che asseconda la forma della bocca e permette anche di eseguire piccole correzioni e ritocchi. So che non a tutte è piaciuto, ma io lo promuovo sicuramente.


La formulazione è cremosa grazie alla presenza di calendula e burro di cacao mentre il finish è opaco per la presenza di silica e amido di mais, che favoriscono anche la rapida asciugatura. I pigmenti sono tutti naturali e vegan. L'INCI è diverso per ogni colorazione - perdonerete quindi se non lo scrivo - ed è consultabile sul sito Purobio Cosmetics (qui).

Come le formulazioni, anche l'uniformità e la resa variano in base alle colorazioni. Alcune sono sicuramente migliori di altre, tutte tendono a seccarsi dopo un po' e ad essere granulose in fase di stesura (si consiglia di tamponare con un po' di carta igienica per rimuovere i grumetti), ma se con le chiare l'effetto è meno evidente, con le scure può capitare che si sgretolino. In generale, si consiglia sempre di agitare bene prima della stesura e di lasciare asciugare il prodotto tenendo la boccuccia aperta per qualche secondo. Le tinte più omogenee sono quelle più chiare mentre le due scure - la n. 6 e la n. 7 - sono più difficili da stendere e meno compatte sulle labbra.


Le colorazioni proposte hanno tutte toni autunnali e, con l'eccezione del nude e del rosa freddo, una base piuttosto calda. La scelta cromatica mi piace molto, anche se ovviamente alcune mi stanno da cani: in generale trovo che i colori più interessanti tra quelli proposti siano il lampone scuro e il rosa corallo. Nessuno mi ha veramente fatto battere il cuore, però si tratta di proposte assai portabili. Lampone scuro e borgogna sono i due colori che mi vedo meglio addosso, ma sicuramente qualche armocromista avrà da ridire in proposito.

swatches alla luce esterna naturale

Dall'alto e da sinistra verso destra: nude, rosa freddo, aragosta, lampone scuro, rosa corallo, borgogna e vinaccia.
OMBRETTI
Non mi dilungherò troppo sui nuovi ombretti (€ 5,49), che però forse si meriterebbero un post a parte perchè sono davvero stupendi. Sono fermamente convinta che in tema di shimmer Purobio sia difficile da battere, perchè è riuscita a trovare una formula che coniuga la luce pazzesca di queste cialdine con una texture quasi cremosa, incredibilmente durevole sulla palpebra, facile da lavorare.


INCI
19 Duochrome Grigio: Mica, Ci 77891, Squalane, Glycerin, Ci 77499 (Iron Oxides), Glyceryl Oleate Citrate, Silica, Ci 77491 (Iron Oxides), Caprylic/capric Triglyceride, Tocopherol, Aqua (Water), Sodium Anisate, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Sodium Levulinate, Ci 77510 (Ferric Ferrocyanide)
20 Midnight-Blue: Mica, Ci 77499 (Iron Oxides), Glycerin, Ci 77891 (Titanium Dioxide), Squalane, Glyceryl Oleate Citrate, Caprylic/capric Triglyceride, Tocopherol, Ci 77510 (Ferric Ferrocyanide), Aqua (Water), Sodium Anisate, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Sodium Levulinate
21 Rosso Rame: Mica, Ci 77491 (Iron Oxides), Squalane, Glycerin, Glyceryl Oleate Citrate, Ci 77891 (Titanium Dioxide), Ci 77499 (Iron Oxides), Caprylic/capric Triglyceride, Tocopherol, Aqua (Water), Sodium Anisate, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Sodium Levulinate
22 Verde Muschio: Mica, Ci 77891 (Titanium Dioxide), Squalane, Glycerin, Ci 77288 (Chromium Oxide Green), Ci 77491 (Iron Oxides), Glyceryl Oleate Citrate, Ci 77891, Parfum (Fragrance), Caprylic/capric Triglyceride, Tocopherol, Ci 77492 (Iron Oxides), Simmondsia Chinensis Seed Oil
EYELINER ON FLEEK
Indubbiamente mancava nella proposta di Purobio Cosmetics un eyeliner liquido (7,70 €). Il brand ha risposto alle aspettative proponendone ben due, con punte diverse: la versione brush tip con pennello ultra preciso e sottile, ideale per realizzare look raffinati e la versione felt tip  con punta in feltro che permette di realizzare Cat Eyes, occhi felini, e bold lines, tratti doppi e grafici. Ora, sarà che l'unico eyeliner che io riesco ad utilizzare è quello in penna con punta in feltro semirigida, perchè sono una negata totale; sarà che il promesso nero intenso io proprio non lo vedo; sta di fatto che questi due eyeliner per me sono l'anello debole della collezione.

Al di là dei pennellini, con cui purtroppo non mi trovo, mi sembra infatti che la texture sia davvero troppo liquida e soprattutto che non si asciughi immediatamente: ogni volta che li ho provati il disastro è stato assicurato, ritrovandomi con righe stampate un po' ovunque sulla palpebra. Peccato, perchè avevano una bella formulazione, arricchita da idrolato di salvia bio, olio di argan, silica e glicerina. Però ecco, lo vedete anche voi, dalla foto, com'è liquido: boccio, purtroppo.
INCI: Salvia sclarea flower/leaf/stem water, ci 77499 (iron oxides), acacia senegal gum, glycerin, silica, sucrose palmitate, glyceryl rosinate, aqua, tara gum, microcrystalline cellulose, cellulose gum, sodium anisate, p-anisic acid, sodium levulinate, argania spinosa kernel oil, cellulose, ci 77820 (silver).
MATITA KAJAL 45 OTTONE
Last but not least: sta arrivando Natale e il mondo ha bisogno di kajal dai colori caldi e scintillanti. La nuova n. 45 ottone ( 5, 49) è proprio quello che ci serve: mixando sapientemente l'oro con il rame, ottiene una tonalità festiva ma discreta, con la quale realizzare makeup importanti o semplicemente illuminare la rima mobile inferiore. Morbida ma non troppo, iperpigmentata, mi piace tanto e sui miei occhietti verdi tira fuori una componente giallo-gattesca che Twilight scansate.

INCI:  Octyldodecyl Stearoyl Stearate, C10-18 Triglycerides, Mica, Vegetable Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Silica, Hydrogenated Vegetable Oil, Copernicia Cerifera Wax, Euphorbia Cerifera Wax, Sesamum Indicum Seed Oil, Polyglyceryl-3 Diisostearate, Glyceryl Caprylate, Tocopherol, Tin Oxide, Ci 77491 (Iron Oxides), Ci 77891 (Titanium Dioxide), Ci 77499 (Iron Oxides), Ci 77492 (Iron Oxides)

Sorella! Se sei arrivata fino in fondo nella lettura di questo post alluvionale, hai tutta la mia stima: io ci ho messo dieci ore a scriverlo e ho pure la sensazione di aver tralasciato dettagli importanti, ma era davvero tanta roba. Se hai dubbi o domande, non esitare a lasciare un commento in questa desolata landa e io proverò a risponderti. Puoi lasciarmi un commento anche se invece mi vuoi fare sapere cosa hai acquistato di questa collezione, se c'è qualcosa che ti ha rubato il cuore, se ti piace o non ti piace: l'interazione è sempre gradita!

* prodotti ricevuti a scopo valutativo dall'azienda

5 commenti:

  1. Le tinte le ho provate in una bio profumeria e le ho trovate un pò troppo secche...peccato !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non li trovo secchi, ma non più dei NYX o di altri rossetti liquidi che ho provato. Sicuramente migliorabili, ma per il prezzo e gli ingredienti non li voglio bocciare in toto perchè mi sembrano comunque un bel traguardo

      Elimina
  2. Ho acquistato a sentimento il fondo e mi ci sto trovando benissimo! Anche io pelle mista ma che con fondi troppo polverosi diventa subito secca con pellicine. Questo prodotto invece si adatta perfettamente alla mia pelle e come dici tu è molto facile da applicare, io sono una schiappa e sopratutto non ho tempo ne pazienza nel truccarmi. Con questo pelle uniforme e opaca in pochi secondi! Puntavo anche l'eye-liner anche se lo vedo un po poco pigmentato e se è appunto così liquido non fa proprio per me! Niham manotremula ;)
    Punto ancora invece ll'ombretto grigio intenso <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. evviva, il fondo ci piace! Eyeliner direi che puoi risparmiarti la spesa, mentre l'ombretto è favoloso :D

      Elimina
  3. Anche se non sono ancora andata a vederli dal vivo, ombretto grigio e fondo in polvere saranno miei...è solo questione di tempo! 8)
    I rossetti liquidi mi incuriosiscono (specie 03 e 04) perché come dici tu sono un gran traguardo, ma personalmente credo che potrei farne a meno!

    RispondiElimina

I feedback sono importanti per migliorare questo blog e io adoro leggere i vostri commenti e le vostre opinioni. Vi prego però di non fare spam lasciando i vostri link: se volete farmi conoscere il vostro spazio, potete mandarmi un messaggio privato e io correrò a leggervi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...