[bagno in camera] Maledetto il giorno che ti ho incontrato #3 { prodotti bocciati }

Leave a Comment
Dopo un'estate densa di scoperte interessanti e di must have, è tornata la rubrica che fa tremare i polsi alle aziende, il terrore dei sette regni del bio (e non solo), quella che tira fuori la Crudelia De Mon che è in me: prodotti bocciati ovvero quelli da Maledetto il giorno che ti ho incontrato!


SANTE NATURKOSMETIK Color Cream Cocoa Brown
Si inizia con un flop recentissimo, annunziato già su facebook: a caccia di tinte naturali alternative alla mia classica colorazione chimicissima, mi sono imbattuta nella crema colorante in versione castano cioccolato di Sante Naturkosmetik, senza perossido e ammoniaca. Questa tinta vegetale priva di conservanti, profumi e coloranti sintetici, ma a base di erbe tintorie, estratti vegetali, cortecce etc. promette una colorazione naturale e volume, delicatezza sulla cute senza modificare la struttura del capello. 
Confezione e quantità: la scatola contiene un tubetto da 150 ml di colorazione vegetale, una bustina di maschera precolorazione, una bustina di balsamo post tinta, una cuffietta, un paio di guanti e il manuale.
Prezzo: 17,50 euro
INCI: Aqua (Water), Alcohol denat., Glycerin, Coco Glucoside, Hectorite, Lawsonia Inermis (Henna) Extract / 
Lawsonia Inermis (Henna) Leaf Powder, Erythrulose, Sorbitol, Ricinus Communis, Brassica Campestris/Aleurites Fordi Oil, Quercus Robur Bark Extract, Betaine, Algin, Xanthan Gum, Maltodextrin, Citric Acid, Rosmarinus Officinalis (Rosemary) Leaf Extract, Sodium Citrate, Parfum (Essential Oils), Limonene, CI 77499, CI 77491.

... Ed è stato subito fallimento. Dunque, partiamo dal presupposto che io ho una quantità davvero scandalosa di capelli bianchi e che questa crema colorante promette una copertura del 30%, che è davvero poca roba, ma francamente ci ho sperato ugualmente. Il mio cuore, dopo aver speso 17 euro (che sono un botto eh) per una colorazione da fare in casa, mi diceva che avrei ottenuto il risultato sperato. E invece no: sarà che io ho un capello particolarmente resistente al pigmento, sarà che ormai le mie chiome si sono abituate alla tinta chimica, ma dopo 4 ore di posa le radici bianche erano e bianche sono rimaste. Al massimo, alcune parti sono venute fuori ingiallite, una roba orrorifica considerando il fatto che le mie lunghezze sono castano scuro. In più dopo aver effettuato l'impacco post-tinta contenuto nella confezione (ma in generale io coi balsami Sante ho sempre pessimi rapporti) mi sono ritrovata i capelli, che dopo l'applicazione erano stopposi e pieni di nodi, terribilmente pensanti e unti. Dunque, la sconsiglierei a chi, come me, si tinge per necessità e non per piacere. Chi cerca invece un buon riflessante naturale e nutriente, potrà darle una chance.
TEA NATURA Dentifricio Argilla e Salvia
Io ascolto sempre i consigli delle bloggere of my heart, perciò quando da più parti ho sentito parlare positivamente di questo dentifricio, capace di dare sollievo alle gengive irritate e sanguinanti - ah sì, io potevo fare la testimonial per quella disgustosa pubblicità del sangue nel lavandino - ne ho acquistati ben due tubetti. La formulazione contiene argilla bianca che rinforza lo smalto dei denti, sale marino integrale che tonifica le gengive ed ha azione disinfettante, malto di riso integrale, oli essenziali di salvia, anice, mirra e tea tree: non schiumogeno, senza dolcificanti o aromatizzanti artificiali, questo dentifricio si configura come una naturale alternativa ai tradizionali prodotti per l'igiene orale.
Confezione e quantità: tubetto da 75 ml
Prezzo: 4,50 euro circa
INCI: Aqua, Solum Follonum, Maltose, Calcium carbonate, Glycerin, Yucca Vera Extract, Olea Europeae Fruit Oil, Xanthan Gum, Salvia Officinalis, Maris Sal, Illicum Verum Fruit /Seed Oil, Commiphora Myrrha Oil, Melaleuca Alternifolia Leaf Oil, d-Limonene.

La prima volta che l'ho usato è stata quasi un'esperienza premorte: giuro che ci ho provato, ho tentato e ritentato, ma proprio non riesco a spalmarmi sui denti questa pasta dalla consistenza quasi solida nè a sopportarne il sapore argilloso - è come leccare la terra e io non sono un cane da tartufo. Sarà naturale, farà bene alle gengive, pulirà persino la bocca, ma iniziare la giornata disgustata  #graziemaancheno.  
Idee per riciclarlo / Usi alternativi: può essere utilizzato sulle punture d'insetto per alleviare l'irritazione, sui brufoletti per asciugarli, per eliminare i cattivi odori dalle mani.
TEA NATURA Cloris Antiodorante Donna
Cloris è un'acqua aromatica antiodorante formulata con piante ad azione antisettica, antifungina, emolliente indicata a contrastare il problema della sudorazione persistente, che assicura una azione deodorante di lunga durata, neutralizzando gli odori del corpo, senza alterare l'equilibrio fisiologico della pelle ed impedire la normale sudorazione. E' priva di profumi sintetici, allume di potassio, conservanti, prodotti di derivazione petrolchimica o animale.
Confezione e quantità: flacone in vetro spray da 100 ml
Prezzo: 6 euro circa
INCI:  Alcohol Denat., Aqua, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Caprylyl/Capryl Wheat Bran/Straw Glycosides, Glycerin, Fusel Wheat Bran/Straw Glycosides, Triethyl Citrate, Cetraria Islandica Extract, D-Limonene, Glyceryl Caprylate, Polyglyceryl-5 Oleate, Sodium Cocoyl Glutamate, Ethylhexylglycerin, Sodium Bicarbonate, Parfum, Lactic Acid, Linalool, Benzyl Benzoate, Benzyl Salicylate, Farnesol, Geraniol, Citral, Coumarin, Citronellol, Eugenol.


Giuro che non ce l'ho con Tea Natura, che al contrario è sempre stato un brand particolarmente gettonato dalle mie parti e di cui amo tantissimo i detergenti, ma anche questa acqua aromatica antiodorante - anche detta deodorante naturale - su di me ha toppato. E non parlo di efficacia, perchè indubbiamente Cloris è uno dei deodoranti più persistenti in termini olfattivi che conosca e assicura durata per tutta la giornata. Ma la profumazione è davvero molto intensa - io la trovo eccessivamente pungente e invasiva - e non mi sembra particolarmente adatto alle ascelle delicate, a quelle rasate di fresco (in questi casi il bruciore è assicurato, vedi alcool in prima posizione!). In più è decisamente appiccicoso, il che mi ha creato non pochi disagi.
Idee per riciclarlo / Usi alternativi: può essere utilizzato per deodorare l’interno delle scarpe, profumare tappeti e tende, togliere odori forti dalle stanze o dal wc.
OMNIA BOTANICA Crema Nutriente Mani e Unghie al burro di karitè
Crema morbida, vellutata e avvolgente. Nutre la pelle in profondità lasciando mani morbide e unghie lisce e protette. Gli estratti naturali (acque distillate) di fiori d’arancio, rosa e amamelide la rendono particolarmente delicata - See more at: http://www.omniabotanica.it/2013/10/15/crema-nutriente-mani-e-unghie-al-burro-di-karite-purissimo-bio/#sthash.avazsVSI.dpuf
E' presentata come una crema mani delicata, morbida e avvolgente, a base di burro di karitè ed estratti di amamelide, fiori d'arancio e rosa. Di facile reperibilità, ha un prezzo abbordabile.
Confezione e quantità: tubetto da 75 ml
Prezzo: 4,90 euro
INCI: Aqua, Butyrospermum Parkii Butter, Citrus Aurantium Amara Flower Water, Hamamelis Virginiana Distillate, Rosa Centifolia Flower Water, Glycerin, Glyceryl Stearate Citrate, Caprylic/Capric Triglyceride, Glyceryl Stearate, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Glyceryl Caprylate, Cellulose Gum, Cetearyl Alcohol, Parfum, Sodium Anisate, Sodium Levulinate, Xantham gum, Tocopherol, Tetrasodium Glitamate Diacetate.


Confesso di essere rimasta attratta dalla formulazione di questa crema, che mi sembrava ricca di componenti adatti ad ammorbidire le mie manine sempre troppo secche. La texture - una emulsione lattiginosa e leggera - mi ha fatto però immediatamente intuire che in realtà si tratta di un prodotto non particolarmente ricco e, seppur contraddistinto da una profumazione gradevolmente vanigliata, in fin dei conti, non particolarmente efficace. Si stende bene sulle mani ma fatica un po' nell'assorbimento, per cui va massaggiata a lungo prima di lasciarle asciutte. Una volta assorbita, dona una sensazione di morbidezza e setosità cui però non corrisponde, nel tempo, un miglioramento visibile dell'epidermide: ovvero, la mattina, quando mi risveglio, ho comunque le mani secche e disidratate.
WONDERSTRIPES
Le Wondestripes sono delle lunette adesive in silicone trasparente che, applicate sulla piega dell'occhio, donano un "effetto lifting" e correggono  le palpebre cadenti, evitando di ricorrere a botox e chirurgia plastica. Disponibili in tre dimensioni – small, medium, large – per adattarsi perfettamente a qualsiasi tipo di occhio.
Confezione e quantità: Pack da 64 lunette (32 applicazioni)
Prezzo: 19,00 euro 
Reperibilità: 
Quando le mie palpebre cadenti le hanno viste sul web, si sono talmente entusiasmate che non ho potuto fare a meno di chiedere all'azienda se aveva voglia di farmele provare. Dopo aver letto le istruzioni e, soprattutto, dopo svariati tentativi per posizionarle nella piega dell’occhio (io sono quella che non sa mettere le ciglia finte, ricordatevelo), cercando di seguire la linea naturale della palpebra, sono riuscita ad ottenere qualche risultato. Una volta appiccicati i patch non risultano pesanti o fastidiosi sull'occhio, tanto che dopo un paio di minuti ci si scorda di averli su.  La differenza si nota e le Wonderstripes - nonostante non siano esattamente il tool ideale per le impedite come me - funzionano.

Al centro, la palpebra dopo l'applicazione

Ma io le boccio ugualmente, per tre motivi: a) non sono semplici da posizionare e prima di trovare il punto ideale se ne sprecano parecchie b) una volta applicate restano comunque abbastanza visibili quando si chiude la palpebra c) indossandole è quasi impossibile truccarsi. I patch sono trasparenti, ma sono realizzati in un materiale refrattario a qualunque ombretto in polvere; i cremosi possono essere applicati, ma dopo qualche minuto il prodotto scivolerà comunque via, andandosi a depositare proprio al confine tra la lunetta e la pelle dell'occhio. Se siete delle tipe acqua e sapone, fanno al caso vostro. Viceversa, rinunciate. 
EQUILIBRA Scrub Corpo Nutriente - Zuccherino
Con sale marino, zucchero di canna, olio di mandorle, olio di girasole, olio di aloe vera e vitamina E. Privo di parabeni, petrolati, coloranti o alcool, ha una formulazione al 93% naturale e va risciacquato con bagnoschiuma una volta steso sul corpo. 
Confezione e quantità: barattolone da 550 grammi
Prezzo:  9,99 euro
INCI: Helianthus Annuus Seed Oil, Sodium Chloride, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Hydrogenated Castor Oil, Sucrose, Talc, Parfum, BHA, Squalen, Beta-sitosterol, Tocopherol, Aloe Barbadensis Leaf Extract.
E niente, con questo scrub ho toppato alla grande: presa dall'entusiasmo per un INCI così accettabile (escludendo l'antiossidante), non mi sono resa conto che la formulazione sembrava urlarmi "oli che ungono e che nessuna doccia ti leverà mai ne abbiamo?". Bello il profumo, sgradevole l'applicazione: troppo oleoso e burroso (ma davvero troppo) va eliminato con abbondante bagnoschiuma e tanto spreco d'acqua, lasciando comunque la pelle leggermente unta benchè profumata. Inoltre è uno scrub che non scrubba un granchè, tanto che sono stata costretta poi a rinforzarlo con altro zucchero per renderlo più strong. Sarà una fissa mia, ma ad uno scrub io chiedo un'esfoliazione reale.

That's all ladies ... fatemi sapere se avete provato qualcuno di questi prodotti e come vi siete trovate! Aspetto i vostri commenti!

0 commenti:

Posta un commento

I feedback sono importanti per migliorare questo blog e io adoro leggere i vostri commenti e le vostre opinioni. Vi prego però di non fare spam lasciando i vostri link: se volete farmi conoscere il vostro spazio, potete mandarmi un messaggio privato e io correrò a leggervi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...